Comunicati stampa

02 giugno 2017
Festa della Repubblica Italiana

Il Garante nazionale delle persone detenute o private della libertà personale rinnova nella giornata della Repubblica e della democrazia il proprio augurio alle forze militari e civili che contribuiscono ogni giorno al rafforzamento dei valori democratici.

In particolare, in virtù del proprio mandato, rivolge gli auguri a tutti coloro che hanno la grande responsabilità di garantire dignità e diritti alle persone loro affidate a seguito della privazione della libertà.

Non può tuttavia esimersi dallo stigmatizzare il fatto che ancora una volta gli operatori di Polizia penitenziaria, che svolgono un delicato e complesso compito, siano stati indicati dai giornalisti dell'emittente pubblica nazionale come "guardie carcerarie" con ciò ignorando sia la complessità della loro professione che il loro percorso democratico degli ultimi trent'anni.

01 giugno 2017
Il Garante Nazionale esprime soddisfazione per la collaborazione con il DAP nella risoluzione di criticità

Il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale esprime soddisfazione per le azioni intraprese dal Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria a seguito del tavolo di confronto periodico sulle criticità individuate dal Garante stesso.

17 maggio 2017
Il Garante nazionale in Albania per consolidare nel Mediterraneo la rete di protezione delle persone private della libertà

Lunedì 15 e martedì 16 maggio 2017 a Tirana si è tenuto un incontro tra i Meccanismi nazionali di prevenzione della tortura dell’Italia e dell’Albania al fine di rafforzare la rete protettiva dei diritti delle persone private della libertà nel contesto mediterraneo.

24 aprile 2017
Visita al Centro di osservazione neuropsichiatrica della Casa circondariale di Milano “San Vittore”

Roma, 24 aprile 2017. Nell’ambito delle attività condotte a seguito di segnalazioni ricevute, il Garante Nazionale ha visitato, sabato 23 aprile, il Centro di osservazione neuropsichiatrica (CONP) del reparto medico della Casa circondariale di San Vittore a Milano.

12 aprile 2017
È giunto il momento di aprire una discussione senza timori e senza pregiudizi sulla pena perpetua

Un ampio numero di ergastolani di diverse carceri d’Italia si è rivolto con una lettera al Garante Nazionale per i diritti delle persone detenute o private della libertà personale per annunciare la decisione di avviare una proposta di legge popolare per permettere a chi sta scontando la pena dell’ergastolo, e in particolare dell’ergastolo ostativo, di ricorrere all’eutanasia.

04 aprile 2017
Il Garante Nazionale in visita nella Regione Campania

Oltre ai reparti detentivi dell’ospedale Cotugno e del Cardarelli di Napoli e dell’Azienda ospedaliera San Giovanni di Dio-Ruggi d’Aragona di Salerno, dal 23 al 31 marzo il Garante Nazionale ha visitato gli Istituti penitenziari di Napoli, Salerno e Pozzuoli, i due Istituti penali per minori di Nisida e Airola e i Centri di prima accoglienza per minori di Napoli e di Salerno, le camere di sicurezza di Polizia, Carabinieri e Polizia municipale, due Residenze per le misure di sicurezza (REMS) e una comunità per tossicodipendenti di Salerno che ospita persone in misure alternative alla detenzione.

22 marzo 2017
Nuovo numero telefonico

È attivo il nuovo numero di telefono del Garante Nazionale:

06.8791741

20 marzo 2017
Relazione al Parlamento 2017

Pubblicato il comunicato stampa della Camera dei Deputati:"Martedì 21 marzo, alle ore 10, presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio, il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, Mauro Palma, presenterà la "Relazione al Parlamento 2017". Saluto introduttivo della Presidente della Camera, Laura Boldrini.

L'appuntamento sarà trasmesso in diretta webtv."

20 marzo 2017
Relazione al Parlamento 2017

Al termine del primo anno di attività, il Garante Nazionale per i diritti delle persone detenute o private della libertà personale presenta la Relazione annuale al Parlamento.

07 marzo 2017
Il Garante Nazionale davanti al GIP di Trento per un’indagine su presunti maltrattamenti in carcere

Si è discussa oggi, davanti al giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Trento, la richiesta di archiviazione del procedimento penale relativo a ipotesi di maltrattamenti e violenze ai danni di detenuti della casa circondariale di Trento, oggetto dell'esposto presentato a maggio del 2016 dal Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute.