La rete dei Garanti e il National Preventive Mechanism italiano

Il Meccanismo preventivo nazionale (NPM) dell’Italia è costituito dal Garante nazionale che coordina una comunità reticolare di Garanti al fine di contribuire alla costruzione di un sistema coerente nelle diverse realtà locali, con un’ampiezza di mandato tale da ricoprire tutte le aree previste dal Protocollo Opzionale alla Convenzione ONU contro la tortura (OPCAT).
Una Rete che, per le difficoltà incontrate soprattutto in relazione all’ampiezza del mandato (fino a ora ristretto spesso ai solo luoghi della detenzione penale) e all’indipendenza e riservatezza dell’azione svolta dai Garanti regionali, è ancora in fieri, anche se notevoli passi avanti sono stati fatti ed entrambi gli organi di controllo delle Nazioni unite – CAT e SPT – pur non ritenendo di poter ancora considerare i Garanti regionali come ‘nodi’ di tale grafo reticolare, hanno invitato a proseguire nell’azione di costruzione effettiva di tale rete.

Clicca sulle regioni per visualizzare i Garanti locali:

Val d'Aosta Piemonte Lombardia Trentino Veneto Friuli Liguria Emilia Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna