Attività

consiglio
Attività

“E’ importante che una realtà a torto considerata marginale come quella del carcere venga inclusa nell’impegno sociale e civile di alcune significative realtà associative del Paese” Lo afferma Emilia Rossi, componente del Collegio del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, intervendo a Roma, nella sede del Consiglio nazionale forense, alla presentazione del progetto pilota per la realizzazione del servizio di teleconsulto e screening cardiologico per i ristretti negli istituti di reclusione “Cuore di tutti”.

Leggi tutto
palermo
Attività

Su iniziativa del Garante regionale delle persone detenute della Sicilia, lo scorso 21 dicembre si è tenuto a Palazzo dei Normanni – sede dell’Assemblea regionale siciliana –, il Convegno di studi Salute mentale, carceri e REMS che ha coinvolto il Garante nazionale e la rete dei Garanti regionali. Tema centrale dell’incontro palermitano, l’attuale situazione del disagio psichiatrico nelle strutture detentive da più parti riportato come fenomeno in preoccupante crescita.

 

Leggi tutto
B
Attività

Il Capo del Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria, Francesco Basentini, ha fatto visita all'Ufficio del Garante nazionale delle persone private della libertà per un brindisi di fine anno. Erano presenti il Presidente, Mauro Palma, le componenti del Collegio, Daniela de Robert e Emilia Rossi, e il personale dell'Ufficio del Garante. L'incontro è stato l'occasione per uno scambio di riflessioni molto cordiale in merito ai comuni ambiti di competenza. 

Leggi tutto
a
Attività

Il Garante nazionale ha partecipato, in qualità di Meccanismo nazionale di prevenzione (NPM) in ambito ONU, alla conferenza internazionale promossa dal Difensore dei diritti umani armeno come NPM per il suo decennale, che si è svolta a Erevan dal 27 al 29 novembre. Alla conferenza internazionale hanno preso parte i rappresentanti di oltre 50 Paesi, di istituzioni internazionali come il Comitato per la prevenzione della tortura del Consiglio d’Europa (CPT) e il Sottocomitato ONU per la prevenzione della tortura (SPT) e di organizzazioni non governative come l’Associazione per la prevenzione della tortura (APT).

Leggi tutto